HISTORY

TUTTA L'ARTE CHE ABBIAMO OSPITATO

ANTUN OPIC

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

AntunOpic

Mercoledì 22 Gennaio Antun Opic, Balcan Folk Singer from Rocketta.

Antun Opic è un musicista di origini croate – ma cresciuto in Germania – che dopo l’esperienza con il collettivo punk-cabaret Storm & Wasser, approda al debutto solista con No Offense, uscito il 27 settembre 2013, un album di dodici brani divisi tra intimismo folk-blues e radici gitane.
Una girandola di influenze che richiama tanto le sghembe narrazioni di un Tom Waits, quanto l'eclettismo manouche di una vera e propria icona come Django Reinhardt: una presenza, quella del celebre chitarrista, che ritorna a più riprese in tutti i pezzi del disco e che sembra quasi essere, per il giovane Antun, una sorta di nume tutelare. Per intenderci: pur essendo ben radicato all'interno di riferimenti musicali precisi e ben riconoscibili, lo stile che troviamo in No Offense si allontana molto, e, dobbiamo aggiungere, con una certa classe, dal solito paradigma autoriale che ricorre in molte (se non tutte) le proposte di cantautorato contemporaneo. Così, oltre alla chitarra, contributi importanti arrivano da banjo, ukulele e basso acustico, ma anche da percussioni e sax. Una strumentazione ricercata ma mai ingombrante, che già dall'iniziale Hospital mette in mostra un'anima jazz e swing perfettamente declinata verso una forma-canzone sì d'autore, ma arricchita da un tocco personale. Il programma mescola infatti intrecci latin e world (ad esempio in Bulletproof Vest), ma anche echi di un pop-folk più tradizionale, come quello della title-track. Altrove (The Informer e Moses) è presente la lezione di un altro menestrello contemporaneo, quel The Tallest Man On Earth a cui Opic si avvicina soprattutto per la vocalità spezzata e graffiante e per una certa dimestichezza nel destreggiarsi con la sei corde; la stessa di Juanita Guerolita e Warm, due degli episodi più riusciti, entrambi esempi di come l'influenza di Reinhardt si sia tradotta soprattutto nella capacità di costruire melodie ricercate ed originali, con un occhio strizzato al flamenco e al gypsy jazz.

 

 

Powered by Associazione Multiculturale Mammalucco

DRINK ~ FOOD ~ MUSIC

Birreria 34
is back!

Ti aspettiamo da sabato 4 luglio
in Vico De Leonardis, a Taurianova!

Lasciaci la tua mail
Saprai prima degli altri cosa bolle in pentola!

Search